Migration

 

Un migrante ha bisogno di essere riconosciuto: dai suoi compagni, dagli abitanti dei luoghi che attraversa. Molti dei riferimenti più comuni ai migranti di ogni epoca e provenienza e alle difficoltà in cui sono sempre stati coinvolti, durante i loro viaggi o nel corso dei tentativi di trovare una nuova serenità all’arrivo, fanno ricorso a utili distinzioni – i motivi, i mezzi, i contesti storici e culturali – che si mutano spesso in facili classifiche. Le creature di questa breve animazione, realizzata da Fluorescent Hill, sono tanto curiosamente diverse da chi offre loro aiuto o indicazioni quanto identiche tra loro. Forse questo è uno dei casi in cui un’astrazione così lontana da opinioni e questioni politiche può esserci utile: questi cinque minuti servono a restituire la dovuta dignità ai migranti; la giusta qualità e complessità ai pensieri che dedichiamo a un fenomeno così difficile da interpretare. Una salutare intrusione del fantastico nella realtà, splendidamente realizzata, che ci regala alcuni nuovi e forse provvidenziali dubbi su ciò che crediamo di sapere.

 

Commenti