Abbastanza Cagliari
3 luglio 2018
topolino-cagliari-gray
Sembra quasi che i cagliaritani, pur amando la loro città, nutrano una specie di understatement nei suoi confronti, come se la considerassero un dato di fatto, una cosa né più bella né più brutta di tante altre. Lo stesso atteggiamento usano nel parlare: mai superlativi; le cose buonissime sono al massimo “abbastanza buone”, una ragazza bellissima è “bellina” per un cagliaritano, e… Continua a leggere
La Storia e la Sardegna
14 giugno 2018
radici_nodo
Ho appena letto Passavamo sulla terra leggeri, l’ultimo romanzo del grande Sergio Atzeni, pubblicato postumo ormai più di vent’anni fa. Devo confessare che l’avevo tenuto, come si dice, in stand-by per qualche tempo, pensando che si trattasse di una storiella un po’ epica e melensa del popolo Sardo. E all’inizio mi pareva che andasse proprio così, quando parlava dei danzatori e dei… Continua a leggere
animaler1
Bologna in primavera è tiepida, color pastello, Inuit è un laboratorio, casa editrice indipendente che stampa libri inediti di autori sconosciuti alla grande distribuzione ma di altissimo livello, tra cui Elisa Talentino, torinese di nascita, le sue illustrazioni hanno fatto il giro del mondo, proprio stamattina il suo profilo instagram ne pubblica una per il New York Times. Partecipo così in questo… Continua a leggere
Collodi
26 aprile 2018
Collodi
I primi volumi della la collana Ragnatele sono dedicati a Collodi, e il numero uno non poteva che essere Pinocchio. Ve lo ofriamo con un invito, quello di leggerlo, o rileggerlo. Pinocchio è in assoluto il libro più difuso al mondo dopo la Bibbia, eppure pochi italiani l’hanno veramente letto: si accontentano di “conoscerlo” attraverso immagini, riassunti, citazioni, brani di antologia. Un… Continua a leggere
Gagarin
12 aprile 2018
gagarin-figlie
Il sito Petitesondes.net  ha iniziato da qualche settimana la pubblicazione degli articoli del settimanale Epoca relativi alla cosiddetta “corsa allo spazio”: la folle gara che coinvolse le due superpotenze mondiali (Usa e Urss) in una sfida tecnologica unica nella storia. La posta in palio era il dominio delle orbite terrestri, il trofeo la stessa Luna. Sappiamo chi alla fine vinse quella gara,… Continua a leggere
Ancora Donne
1 febbraio 2018
Cover_Serao
Ancora due volumi ad arricchire la nostra collana dedicata alle donne. Si tratta di un diario della scrittrice Anne Morrow Lindberg – già tra i nostri Numeri Due – che racconta una trasvolata transpolare del 1931 in cui accompagnò suo marito Charles Lindberg con il ruolo di marconista e di ufficiale di rotta del loro piccolo idrovolante alla ricerca di una rotta commerciale tra Usa… Continua a leggere
Fiabe Memorabili 2018
12 dicembre 2017
calendario2018completol
 Un calendario fuori dalla morale Cosa c’è di più complicato dell’argomento “fiabe” per un calendario? A meno che, certo, non si voglia cadere nello stereotipo.  Pensandoci bene, Clarissa Pinkola Estésle in “Donne che Corrono coi Lupi” analizza il messaggio delle fiabe che leggiamo, narriamo e conosciamo a memoria  come una potente arma del potere. Potere specialmente maschile, che è stato perpetrato in… Continua a leggere
rant
Copio il titolo da un post di Leo su Facebook perchè trovo che sia perfetto per il mio articolo. Rientro in studio dopo un lungo periodo di pausa dopo diverse vicissitudini che mi hanno indotto a rivoluzionare la mia vita, ma non è di questo che intendo parlare ma sicuramente da questo ho tratto spunto anche per il mio lavoro, spingersi oltre… Continua a leggere
Una Donna
13 luglio 2017
mockupcover
Pensiamo che non si possa iniziare una collana al femminile, dedicata alle donne che hanno cambiato la vita delle Donne, senza dedicare il primo numero a Sibilla Aleramo. Una donna è stato pubblicato da diversi editori nel corso di un secolo dalla prima edizione (1907), e non c’è alcun dubbio che ancora oggi riveli una forza eversiva, ancora difficile da accettare per il senso… Continua a leggere
L’infido Giannettino
28 giugno 2017
giannettino
Recentemente mi son proposto di raccogliere e rileggere, da adulto, alcune opere di Collodi. Cominciando ovviamente da Pinocchio. Sulla “Storia di un burattino” sappiamo tutto e abbiamo a disposizione centinaia di edizioni. Poco da dire, fa parte del patrimonio mondiale della letteratura. Ma Collodi non ha fatto solo quello, anzi Pinocchio è uno scritto tardivo. Ci sono altre opere. Sorvolando su una… Continua a leggere
non solo editori
25 maggio 2017
img_8593
Lo scorso fine settimana ho partecipato con le mie illustrazioni all’esposizione organizzata da Artelier 63 per questa primavera. Un gruppo di pochi creativi riuniti e spinti dalla forte energia di Giovanna e Federica.  Abbiamo avuto il riconoscimento di un grande pubblico e ormai vi sarete accorti che l’illustrazione e il visual design sono tra le nostre principali attività insieme all’editoria rivolta alle nicchie dalle… Continua a leggere
Moomin
30 marzo 2017
schermata-2017-03-30-alle-15-45-55
Nel 1969 io non c’ero ancora… sarei arrivata più tardi e avrei iniziato a leggere il corriere dei piccoli e guardare i buoni manga in tv, si proprio quelli diseducativi. Ma ho avuto la fortuna di mettere le mani su questa copia di Linus qualche giorno fa e non casualmente leggere i Moomin nati dalla mente e la mano di Tove e… Continua a leggere
Pinocchio e Geppetto come sarebbero dovuti apparire nel film rimasto incompiuto
Nella primavera del 1940, pochi mesi prima che l’Italia intervenisse sciaguratamente nella seconda guerra Mondiale, si parlava di Pinocchio. Se ne parlava con una certa indignazione, dato che Walt Disney aveva preceduto tutti, compreso un gruppo di animatori italiani, creando il “suo” Pinocchio liberamente basato sul soggetto di Collodi, e disegnato come un piccolo pupazzo dalle linee morbide e aggraziate, ben lontano… Continua a leggere
ProcessoOniricoIllustrazioni-07
Ho letto di recente un bell’articolo dal titolo “il graphic design tra automazione e relativismo” e vorrei riportavi alcune parti su cui mi sono soffermata raccontandovi una breve storia che mi riguarda e ci riguarda tutti. Poco tempo fa ho ricevuto un messaggio di un parenteamico e anche se cado spesso dal pero, so che non sono mai buone nuove quando il… Continua a leggere
Hoc est sermone Latino
24 febbraio 2017
Audi-latino-marzo-1966_Pagina_1
Recentemente un lettore ci ha fatto una strana richiesta: rintracciare una pubblicità automobilistica su un numero di Epoca degli anni ’60. La marca è Audi, la stranezza è che quella pubblicità è in latino. Ringraziamo Giulio Galletti per la tenacia con cui ha insistito facendoci avere vari indizi e raccontandoci la sua testimonianza: “il nostro straordinario professore di italiano e latino (frequentavo… Continua a leggere
Avete mai letto Pinocchio?
1 febbraio 2017
Pinocchio-Sergio
Quanti italiani hanno letto “Le avventure di Pinocchio”? Probabilmente molti meno di quello che si possa supporre. Eppure è il secondo libro più diffuso al mondo dopo la Bibbia. Il fatto è che tutti lo conoscono per averlo visto al cinema o in  tv, o per averne letto un riassunto o qualche brano rivisitato, o per i mille luoghi comuni che lo… Continua a leggere
Frontalieri di oggi e di ieri
27 settembre 2016
Valigie-spago
Il Canton Ticino ha votato, in un recente sondaggio, sul principio “prima i nostri”, ossia se vanno privilegiati nelle assunzioni i lavoratori residenti rispetto ai “frontalieri” italiani. Sono circa 60.000 i lavoratori italiani che ogni giorno si recano in Svizzera, con incarichi svariati. Certo non sono più i muratori bruni e irsuti che negli anni ’50 e ’60 costruivano letteralmente le città… Continua a leggere
Voli
19 agosto 2016
Mylittlefriend2
Proprio questi giorni l’Unione Sarda riporta la notizia del progetto di una nuova portaerei nell’isola di Santo Stefano, proprio in un momento in cui si pensava di essere giunti ad un ridimensionamento delle servitù militari. Il 14 Agosto, in Yemen  sono morti 28 bambini nel bombardamento di una scuola . Il 18 il bersaglio è stato un ospedale di Medici Senza Frontiere… Continua a leggere
Summertime2
  C’è un tempo molto lento, profuma di sale e creme solari. E’ il tempo del mare in agosto, a Cagliari e sembra che in nessun altro posto vorresti essere nata. E urla agosto in spiaggia ma solo a 200 metri a largo in silenzio, mistifica ogni cosa, ogni rapporto, la bellezza esula dal contenuto e brilla in un mare smeraldino. Enrica… Continua a leggere
GioeNena1
Quando mi sono arrivati in mano i quadernoni di Elena Cillocu coi diari copiati “in bella” su fogli a righe di quinta, ho pensato che non valesse la pena leggerli né lavorarci sopra. Intanto non è facile leggere un manoscritto, per quanto redatto con una calligrafia tonda e ferma: non siamo più abituati alla lettura del corsivo. Poi, trattandosi di una novantenne… Continua a leggere
Gli occhi al cielo
27 giugno 2016
UFO-66
Siamo nel 1966, estate, esattamente cinquant’anni fa. Ci sono tanti motivi per guardare il cielo. Per limitarci a questioni non “spirituali”, uno dei motivi che fa correre un brivido sulla pelle di tutti è la cosiddetta “conquista dello spazio”, la corsa sfrenata a colpi di razzi vettori giganteschi e di tecnologie spinte alla follia, con lo scopo di vincere la gara del… Continua a leggere
Senza famiglia
26 maggio 2016
senzafamiglia1
Mentre passeggiavo con Lasco intorno a casa mi è comparsa all’improvviso un’enorme insegna su una parete bianca: logotipo e marchio di una casa di cura formato da una spirale di petali su un nome esotico, ben impostati e sapientemente composti. Prima c’era la tipografia come punto di riferimento per qualsiasi piccola impresa si volesse intraprendere. Il calzolaio andava nella tipografia di quartiere… Continua a leggere
Far fuori un’idea
11 maggio 2016
ideacreativa
    Oggi guardando questo video mi sono tornate alla mente le prime lezioni di Basic Design il primo anno a Milano con il Professor Giorgio Lorenzi che tra carte colorate, cut e colla ci insegnava a guardare e ad utilizzare il disegno di una lettera per comporre un buon lettering. Si poteva giocare con infinite composizioni e il risultato era sempre sorprendente:… Continua a leggere
magia-stereofonia
Subito dopo la guerra, in un periodo di quotidiani e settimanali in formato “lenzuolo”, ecco una piccola rivista quasi tascabile, stampata come un libretto col suo dorsino in brossura. Articoli brevi dai titoli evocativi, rubriche fisse affidate a personaggi che diventavano familiari, come la Nucci Cima delle “scoperte” casalinghe. Condimento ricco di pubblicità commerciale e propaganda politica non proprio occulte, americanismo, consumismo… Continua a leggere
Qualche giorno fa abbiamo messo online una versione preliminare del DVD, contenente il piano completo dell’opera e alcuni articoli scaricabili e sfogliabili, seppure in risoluzione minore rispetto alla versione finale. Intanto, mentre le sottoscrizioni proseguono, stiamo andando avanti con la preparazione del libro, ossia del “quaderno” che raccoglie le imprese di Bonatti alpinista dal K2 del 1954 all’ultima scalata del Grand Capucin,… Continua a leggere
Donne Memorabili 2016
17 marzo 2016
download
  Per chi non ha ancora il nostro calendario, per chi è curioso e non lo ha trovato più in libreria: può scaricarlo gratuitamente in formato digitale, da stampare, ritagliare, incollare… o appendere!   Download  Ogni tavola è una donna, nella sua estrema complessità trasformata in pochi tratti e pochi colori, alcuni simboli evidenti, altri nascosti da leggere e rileggere. Facci sapere… Continua a leggere
Una sola coperta
1 marzo 2016
UnaSolaCoperta
  L’anno scorso si è fatto tutto il commercio che si poteva intorno alla commemorazione della cosiddetta “Grande Guerra”, un’antipatica accezione che sembrerebbe poter attribuire un valore positivo a quella tragedia, ma che a me pare sempre un ossimoro. Nessuna guerra può essere grande, né bella, né giusta. Ma abbiamo bisogno di coprire di gloria i poveracci che ci lasciarono la vita… Continua a leggere
tsunami6
Ulla Rhedin è una signora svedese di 70 anni, ha un viso rosa e le gote un po’ arrossate, indossa maglioni di lana coloratissimi ed è proprio felice di trasmettere le sue conoscenze. Sono stati quattro giorni intensi a parlare di picturebook che non siamo riusciti a tradurre in italiano perchè il picturebook non è l’albo illustrato, infatti nell’albo illustrato è il testo… Continua a leggere
Match Point
14 gennaio 2016
MatchPoint.web
Oggi per nessuna ricorrenza ma solo per gratitudine, voglio omaggiare Woody Allen. Lo faccio con due illustrazioni di un film che non è nemmeno il mio preferito ma che evoca  l’unica drammaticità che ammetto sul grande schermo e quella che la tv trappola di buonismo e di audience ignora totalmente. In Match Point non c’è niente di primordiale nell’assassinare con sofferto cinismo… Continua a leggere
Donne, Anni Memorabili 2016
14 dicembre 2015
Cover
Il calendario di xedizioni, quest’anno alla terza edizione (sii resistiamo) è dedicato alle donne. Sono donne che ho letto, visto, sentito e che abbiamo ricordato per il loro modo speciale tutto femminile di stare al mondo. Le illustrazioni rappresentano nell’ordine: Simone de Beauvoir, Yoko Ono, Alda Merini, Vivian Maier, Martha Graham, Marilyn Monroe, Zelda Fitzgerald, Coco Chanel, Mia Martini, Nico, Dora Maar,… Continua a leggere
Giocomix 2015
3 dicembre 2015
giocomix2015_
  Pochi giorni fa a Cagliari c’è stato il Giocomix, la fiera del fumetto, Oltre a professionisti e curiosi c’erano tanti adolescenti, autentici nerd che si occupano di problemi esistenziali e associano la loro personalità ai disegni e le vicende di supereroi, vampiri, maghi e streghe. Si aggiravano con parrucche colorate vestiti da cosplayer ed io ne sono rimasta totalmente ammirata. Per quella… Continua a leggere
Creatività
27 novembre 2015
pesciolino
Nel suo blog “Nuovo e utile” Annamaria Testa, esperta in scrittura creativa, dedica una pagina in sei punti alla definizione della creatività, o meglio alle varie fasi e ai requisiti che accompagnano il processo creativo. La pagina contiene tra l’altro qualche famosa citazione (1 percent inspiration, 99 percent perspiration…) e rimanda ad altre letture, come una famosa conferenza di U. Eco sull’ars… Continua a leggere
m_c_escher_mani_che_si_disegnano_1948
Chi non conosce il famoso quadro di M.C. Escher “Mani che si disegnano”: paradossale come tante altre opere di questo Maestro del ’900. La mano destra disegna la sinistra proprio mentre la sinistra sta disegnando la destra. Ci si chiede quale sia l’origine della scena, e dove possa portare; oppure si gode semplicemente l’assurdità del paradosso. Forse però non tutti sanno che… Continua a leggere
Bastava la copertina
6 novembre 2015
Walter Molino
Mio nonno leggeva La Domenica del Corriere. Penso che tutti i nonni a quei tempi comprassero La Domenica e Famiglia cristiana, mentre tutti i padri compravano Epoca, L’Espresso e L’Europeo, e il Corriere dei piccoli per i figli.  Una questione di target. Dovevo aspettare la visita settimanale da nonno Raimondo per gustarmi, da vicinissimo come solo i bambini sanno fare, la copertina… Continua a leggere
Epoca-Wurstel
Facendo una ricerca nell’annata 1977 di Epoca mi è venuta sotto gli occhi una famosa copertina, scherzosamente polemica (o polemicamente scherzosa) che il settimanale pubblicò in risposta a un’altra, forse ancora più famosa, del settimanale tedesco Der Spiegel. In entrambe le copertine l’accostamento è tra cibo preferito e problemi sociali, in Italia la pistola sul piatto di spaghetti (gli anni di piombo), in… Continua a leggere
Potremo andare su Marte?
15 ottobre 2015
15-400
Nei primi anni ’50 del secolo scorso i viaggi spaziali cominciano a diventare una possibilità reale, dopo oltre un secolo di fantascienza. Uno dei pionieri di questa nuova frontiera è Wernher von Braun, padre della missilistica, lo scienziato tedesco che durante la guerra costruì i temibili missili V2, le armi segrete dei nazisti. Dopo la guerra, trasferitosi negli Usa, Von Braun fu uno… Continua a leggere
Bonatti di prima mano
1 ottobre 2015
1963-646-Grandes-Jorasses-2-bis
“La notte è eterna. L’alba si preannuncia livida e opaca. Sotto, il ghiacciaio di Leschaux è ingoiato da un fitto mare di nubi. Sopra, altissima, una densa cappa preme sulla montagna. Le Aiguilles Vertes e il Dru sono fantasmi lontani. Abbiamo voglia di scappare, abbiamo paura, e siamo solo a centotrenta metri dalla vetta. Che sarebbe di noi se ieri non avessimo… Continua a leggere
Oca
24 settembre 2015
Oca
  Prima di affrontare un progetto, c’è una fase in cui scrivo, disegno leggo di cose non necessariamente attinenti al tema che dovrò sviluppare. Questo mi aiuta a dimenticare la tecnica o il linguaggio e liberare le emozioni. In una di queste giornate ho incontrato una monografia di Matisse, in questo periodo da me molto amato e ho trascritto una sua frase.… Continua a leggere
Televisioni Straccione
3 settembre 2015
TelevisioniStraccione
Solo in Italia poteva capitare. Nella nazione con le leggi più restrittive in campo radiotelevisivo improvvisamente nelle città cominciano a spuntare antenne trasmittenti. Ci fu un giorno in cui scoprii che la mia radio FM, oltre alle solite tre stazioni radio riceveva altri canali: le radio libere. Tre, quattro, dieci, una sull’altra. Alcune addirittura in stereofonia, cosa che la RAI ancora non… Continua a leggere
Le mummie del ’900
7 agosto 2015
andy-warhol
Per prima cosa si estraeva il cervello, organo considerato inutile che veniva gettato via, e tutti gli organi interni che invece venivano conservati nei vasi. Il corpo così svuotato veniva quindi adagiato in una vasca e ricoperto con sabbia ricca di salnitro, dove restava per settanta giorni, e in seguito profumato con essenze di palma e ginepro per essere poi lasciato all’aria… Continua a leggere
Atrofizzazioni
23 luglio 2015
atrofizzazione
Qualche tempo fa, in una merceria, compravo dei calzini. Il negoziante si avvicinò a una calcolatrice di quelle che stampano, batté alcuni tasti, aspettò l’uscita della striscetta di carta col totale e mi disse: “trentacinque”. Mentre andavo a pagare potei buttare l’occhio su quella striscia stampata. C’era scritto: 5 * 7 = 35. Restai sconcertato. Possibile che il negoziante fosse tanto ignorante… Continua a leggere
0 121
Si è parlato recentemente di Massimo Dolcini, fondatore di una nota agenzia di marketing pubblicitario, grazie a una mostra che si tiene a Fano: Massimo Dolcini. La grafica per una cittadinanza consapevole. Torna alla memoria un periodo d’oro della grafica, e una figura di grafico al servizio della comunità, il “grafico condotto”. Il punto è che non sempre le istituzioni e il… Continua a leggere
stivali-fango
Una delle grandi innovazioni di Walter Bonatti fu l’abitudine di documentare con precisione, per iscritto e per immagini tutte le sue imprese, a partire dalle prime scalate degli anni ’50. Se è vero che gli alpinisti hanno sempre portato con sé una macchina fotografica, indispensabile come prova del raggiungimento del traguardo, Bonatti fu innovatore da questo punto di vista grazie a una… Continua a leggere
Il “mio” K2
2 luglio 2015
K2_2-600
(quando tutta l’Italia era rivolta alla cima del Karakorum) Ho vissuto per alcuni anni in un paesino del centro della Sardegna, a ridosso dei monti del Gennargentu. Sono stati i primi anni della mia vita, e mi hanno regalato ricordi ancestrali d’infanzia con la neve e le montagne, grazie al lavoro un po’ girovago di mio padre. E poi c’era una giacca… Continua a leggere
Luna1-300
L’arrivo dell’estate, con le sue notti chiare, calde, dominate dalla luna finalmente protagonista, riporta alcuni di noi alla famosa notte, quella in cui la Luna siamo andati a prendercela. Ingenui e spavaldi come adolescenti, incuranti dei rischi, abbiamo costruito una macchina perfetta, e con tanto ingegno e tantissima fortuna siamo partiti. Tutta l’umanità, tutti a bordo dell’Apollo 11 a subire la spaventosa… Continua a leggere
Marilyn, oh Marilyn!
15 giugno 2015
cover-1954
Nominare Marilyn Monroe (così come Einstein, Che Guevara, The Beatles e pochissimi altri) significa nominare un mito universale che resiste, seppure consumato, logorato, ridotto a icona. Immagini che ognuno riconosce e a cui attribuisce un personale significato. Immagini stampate sulle t-shirt o sulle tazze da caffè insieme a Snoopy  e a Jim Morrison. Un mito è un mito, e questo basta. Riconoscibile… Continua a leggere
Enciclopedia e Linotipia
29 maggio 2015
Linotype
Ho cominciato a leggere negli anni ’50 del secolo scorso. Si leggevano libri per ragazzi e si sfogliava l’Enciclopedia dei ragazzi Mondadori. L’Enciclopedia era organizzata in un modo molto speciale, assai diverso da quelle per adulti. Non c’erano voci esposte in ordine alfabetico, ma cosiddetti “libri”, che correvano tra i dieci volumi dell’opera, tutti spezzettati un po’ qui un po’ lì, con… Continua a leggere
Sì, ma non è gentilezza
25 aprile 2015
nonègentilezza_
Ci fu un periodo, diciamo a cavallo tra i “figli dei fiori” e gli “indiani metropolitani”, e cioè fino alla fine degli anni ’70, in cui ci si alimentava di utopie sociali più o meno anarcoidi. Uno dei capisaldi fu quello della “comune”, comunità sociale basata sulla condivisione spontanea di competenze, servizi, luoghi eccetera. Per non parlare dell’amore libero. L’idea, come sappiamo,… Continua a leggere
Design Resistente
17 aprile 2015
des_res_testata
Cinque giorni a Milano dopo un anno… in occasione della mostra collettiva “Design Resistente” che celebra i 70 anni della liberazione, interrrogando i designer della comunicazione su come attualizzare il tema. Una call a cui ho risposto con una mia opera grafica La colombella della pace a cui ho sostituito il ramoscello d’ulivo con il fucile. Per non soccombere anche i simboli… Continua a leggere
ferrovia-elevata
Era il 1906, l’Italia era ancora molto giovane e forse per questo piena di energie. Anche quel nuovo secolo sfavillante di luci elettriche, sferragliante di ferrovie e di motori contribuiva a creare ottimismo e fiducia nell’umanità. Prprio in quell’anno, con soli due anni di ritardo rispetto al programma, si era inaugurata una delle più colossali imprese dell’ingegneria di allora: lo scavo del… Continua a leggere
Dal Mondo:
17 marzo 2015
Bibi-and-Bust
Le elezioni in Israele non ancora concluse danno Netanyahu (BIBI nella sua ultima campagna elettorale) nettamente in svantaggio, forse anche a causa dei recenti dissapori con la Casa Bianca   “Boom and Bust”: “Espansione e Frenata” Enrica
Numeri due al femminile
13 febbraio 2015
Fino a meno di cinquant’anni fa la donna sposata perdeva il cognome “da nubile” e assumeva quello del marito. Questo valeva, e vale ancora in tanti Paesi compresi gli USA, anche per le donne in carriera, le professioniste, le artiste. Figuriamoci nel 1931. Figuriamoci se tuo marito ha una personalità ingombrante e gode di fama e notorietà. Sarai relegata al ruolo di… Continua a leggere
Cifra tonda
10 febbraio 2015
almanacco
Si guarda con ansia il calendario, si cerca l’anniversario, speriamo che altri non se ne accorgano, magari possiamo essere gli unici, o almeno i primi a stare sulla notizia, l’anniversario, la cifra tonda di qualunque cosa. La morte di Matisse? ce la siamo fatta sfuggire! era giusto un mese fa, ed erano sessant’anni, peccato! Ma c’è pronto Darwin, ci siamo sopra, duecentosei… Continua a leggere
Ma che c’entra la birra?
27 gennaio 2015
birre
Siamo sorvegliati, e schedati. Lo sappiamo ormai tutti e lo ignoriamo saggiamente. Per esempio, dopo che facciamo una ricerca sul mercato online per, mettiamo, stampanti, per molte settimane in seguito ci appaiono continuamente pubblicità di stampanti, su qualunque sito ci capiti di andare. E’ il sistema “AdWords” usato da google, con buona pace di tutti e un certo guadagno per gli inserzionisti… Continua a leggere
Il lato in ombra
16 gennaio 2015
Libellule600x500
Nella simbologia delle Case, se la prima e la seconda rappresentano la sicurezza dell’ambiente noto e la visibilità di posti ben illuminati, l’Ottava Casa rappresenta l’oscuro, il nascosto, ma anche il germoglio del nuovo. Ci si addentra in territori ignoti, e lo si fa per ambizione di potere o di denaro, per curiosità, o anche spinti da passioni, talvolta sessuali, spesso intese… Continua a leggere
titanic-blog
Il grande scrittore Joseph Conrad, come si sa, era esperto di navi e di vita di mare in genere, avendo navigato per molti anni prima di approdare alla letteratura. Anzi, si dice che proprio i lunghi viaggi a bordo di piroscafi britannici gli abbiano permesso di imparare e affinare la lingua inglese (era polacco di nascita, francese di seconda lingua) tanto da… Continua a leggere
La freccia del Tempo
30 dicembre 2014
paperinomassone
Noi umani siamo un po’ fissati con i numeri, li cataloghiamo, li inseriamo nelle nostre cabale, ne facciamo una scienza superstiziosa combinandoli e osservandone i risultati estetici. Quelli che finiscono con lo zero sono privilegiati: li chiamiamo cifra tonda, che per noi  sono i multipli di dieci perché per caso abbiamo dieci dita. Fossimo stati come i paperopolesi, popolazione che notoriamente ha… Continua a leggere
Catalogo
Stampare un libro ha dei costi, come è facile immaginare. Preparazione, grafica, editing, stampa vera e propria, distribuzione. Tutti questi costi concorrono alla formazione del prezzo di copertina, che deve comprendere anche un margine per l’autore e un utile per l’azienda, dato che non basta rientrare nelle spese. Naturalmente, più alta è la tiratura, maggiore sarà la suddivisione delle spese per singola… Continua a leggere
Pizza “as you like”
10 settembre 2014
deepp3
Tanti anni fa, la prima volta che andai negli Usa, una sera entrai in una pizzeria. Ero solo, come capita spesso quando si va a un convegno scientifico. La pizzeria era “Italian style”, secondo l’insegna. Non volevo “sentirmi a casa”, volevo solo cenare con una pizza e una birra. Venni investito da una ventata di luoghi comuni italiani: musica napoletana o simile… Continua a leggere
Regency-casco
Sessant’anni fa, era l’autunno del 1954, nel mondo si diffuse come una fiammata nell’alcol una novità magica, evocativa, misteriosa: la radio a transistor. Il piccolo ricevitore in grado di stare comodamente in una tasca o in una borsetta e di riprodurre molte ore di musica e intrattenimento con una piccola batteria. Il primo fu il modello “TR1” prodotto a Indianapolis col marchio “Regency”. La storia della… Continua a leggere